Hoodia Gordonii, Cosa Non Sapevi!

0
175

Hoodia Gordonii è uno degli ingredienti chiave che possono essere trovati in diversi prodotti dimagranti e che suscita parecchie reazioni nel mondo dei professionisti in questo campo, ma anche nel campo della medicina e della ricerca scientifica. Infatti, dal momento che i “miracoli” delle virtù di questa pianta sono stati trasmessi su diversi canali televisivi americani e fortemente raccomandati da famosi medici, è iniziato il boom della hoodia.

Tutti hanno iniziato a parlarne e ora ci sono centinaia di pillole dimagranti a base di Hoodia! Ma se ti dicessi già che questa pianta è ora dichiarata rara in Sud Africa e che la sua uscita dal paese è molto regolamentata ?

Hoodia Gordonil, L’ultimo Soppressore Dell’Appetito

Questo è quanto affermano tutte le storie riportate dagli indigeni del deserto del Kalahari, le tribù dei Sans Bushmens. Questi cacciatori da sempre hanno organizzato feste di caccia che sono durate giorni e giorni lontano dai loro villaggi. Si sono spostati così lontano dal loro paese che era impossibile per loro portare con sé sacchetti di cibo che li avrebbero certamente rallentati. Va anche detto che queste disposizioni non sono state eseguite nel deserto! Diverse storie, alcune delle quali sono segnalate da questa notifica di nuovi ingredienti alimentari dietetici alla FDA nel 2004 dai leader di Awareness Corporation,affermano che gli anziani delle tribù usavano Hoodia Gordonii spesso e soprattutto quando andavano a caccia per diversi giorni. Hanno anche dato ai bambini che “mangiavano molto”. Le proprietà dei soppressori dell’appetito e dei dissetanti erano quindi comuni tra questi indigeni.

La Scoperta Ufficiale di Hoodia Gordonii

 Secondo le informazioni disponibili sul web, abbiamo cercato di tracciare un po ‘di storia dell’arrivo di questa pianta nel mondo delle pillole per la dieta. Sembra che Hoodia Gordonii debba il suo nome (almeno la seconda parte del nome) a Robert Gordon, un esploratore che ha trovato uno stabilimento nell’area del fiume Orange in Sud Africa. Hoodia è una succulenta pianta esotica che i nativi della regione usavano come rimedio naturale per alcune infezioni ma soprattutto come efficace soppressore dell’appetito.

Nel 1937, un antropologo olandese che studiava le tribù dei cespugli del Kalahari notò questa pianta e ne prese maggiormente in considerazione ponendo molte domande ai suoi utenti.

Tra il 1960 e il 1970, il Consiglio sudafricano per la ricerca scientifica e industriale (CSIR) iniziò a interessarsi seriamente a questa pianta, che ora è considerata un tesoro nazionale di autentico interesse. Pertanto, la ricerca avviata dall’IRB ha portato all’identificazione e all’isolamento dell’agente attivo di Hoodia Gordonii.

Fu quindi intorno al 1996 che l’IRB decise di trasferire la licenza di questa molecola ad una società britannica chiamata Phytopharm, che avrebbe approfondito la ricerca e trasformato Hoodia Gordonii da una semplice pianta del deserto in un vero prodotto dimagrante, clinicamente certificata. Più.

La Molecola P75 Difficile da Sintetizzare

Sebbene la molecola fosse scoperta e isolata, sembrava quasi impossibile sintetizzarla. A tal fine, Phytopharm è associato a due giganti del settore farmaceutico, Pfizer e Unilever, per ottenere risultati conclusivi. Anche dopo anni di ricerche e lavori continui, Hoodia Gordonii è ancora una pianta controversa!

Mentre i fatti confermano le sue virtù nella soppressione dell’appetito e della sete, gli studi scientifici su animali e umani non sembrano affermarli pienamente. I ricercatori che hanno lavorato su Hoodia Gordonii stanno ancora mettendo in discussione il processo generale del funzionamento di Hoodia.

Nel 2003, Pfizer ha restituito la licenza Hoodia Gordonii a Phytopharm. Quest’ultimo, sebbene avesse creato vaste piantagioni di Hoodia Gordonii in Sud Africa, non era ancora in grado di identificare tutte le condizioni di isolamento P57. Hoodia Gordonii cresce solo in condizioni desertiche molto calde, impiegando anni affinché la pianta raggiunga la sua maturità. Sebbene Phytopharm abbia stabilito queste piantagioni, non è stato così facile allevare questa pianta selvatica in un ambiente controllato.

Oggi sono elencate più di 13 specie di Hoodia, ma sembra che solo Hoodia Gordonii sia l’ultimo soppressore dell’appetito. Le altre varietà Hoodia hanno certamente le stesse proprietà nutrizionali e alcune virtù relative alla regolazione dell’appetito e della sete. Tuttavia, la molecola P57 trovata in Hoodia Gordonii è praticamente l’unico ingrediente “miracoloso”.

Hoodia Gordonii Per Perdere Peso, Come Funziona

Hoodia Gordonii non è un alimento per perdere peso. Se ti imbatti in annunci che dicono qualcosa del genere, sappi che il prodotto in questione è puro marketing!

È un soppressore dell’appetito che dovrebbe aiutarti a controllare le tue voglie per mangiare e bere e che ti permetterebbe di sopportare la fame e la sete per diverse ore. Ciò ridurrà necessariamente l’apporto calorico, il che significa che anche il rischio di stoccaggio dei grassi è significativamente controllato.

Mi piace spiegare l’effetto di Hoodia Gordonii confrontandolo con la modalità di risparmio “risparmio batteria” presente nella maggior parte degli smartphone. Il corpo attinge alle proprie risorse energetiche in assenza di qualsiasi fonte di energia esterna, per un certo periodo. Tutto funziona come dovrebbe, ma nulla ritorna al corpo!

È quindi chiaro che un prodotto dimagrante a base di Hoodia è piuttosto un aiuto dimagrante piuttosto che un prodotto dimagrante nel vero senso della parola. Hoodia Gordonii, grazie alla sua molecola P57, inganna il cervello facendogli credere che il corpo abbia avuto molto cibo. Il funzionamento di questa molecola è simile a quello del glucosio, dieci volte più di 100 volte. L’ipotalamo riceve un segnale “falso” che è stato consumato cibo a sufficienza, che diminuisce automaticamente l’appetito.

Come Acquistare la Pillola Hoodia Gordonii Senza Rischi?

 La domanda è davvero delicata, va detto! Trovarti in questa giungla di prodotti etichettati Hoodia non è facile. Ricordiamo alcune cose da considerare quando decidiamo di acquistare un prodotto Hoodia:

  • La molecola P57 non può ancora essere sintetizzata fino ad oggi;
  • Delle 13 varietà di Hoodia elencate, solo Hoodia Gordonii che cresce naturalmente nel Kalahari in Sud Africa è nota per il suo innegabile soppressore dell’appetito;
  • Hoodia Gordonii è una pianta rara protetta dal governo sudafricano.

Avrai visto da te che è difficile trovare il maggior numero di pillole Hoodia sul mercato. Quindi, quali sono le migliaia di bottiglie disponibili oggi sul mercato?

  • Una piccola percentuale, di cui purtroppo non disponiamo di cifre esatte, contiene la vera Hoodia Gordonii acquisita ufficialmente e regolarmente con le competenti autorità del Sud Africa;
  • Un’ampia percentuale di prodotti conterrebbe varianti diverse dall’esclusiva Hoodia Gordonii.
  • Necessariamente, una terza parte dei prodotti venduti sarà contraffazioni contenenti tracce di Hoodia o meno.

La Parola Della Fine

Hoodia Gordonii, anche se dichiarata efficace dai suoi utenti nativi in ​​Sud Africa, non sembra ancora convincere i ricercatori che continuano le loro indagini. I venditori non aspettano: lanciano campagne di marketing per attirare un massimo di clienti. Tu, in tutto questo, armati di buone informazioni, di vigilanza e soprattutto … mangia sano e muovi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here